Storia e organizzazione attuale

Il Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale è stato fondato nel 1972 ed è perciò il più antico dei Centri che si sono occupati di formazione dei terapeuti della famiglia. Ne hanno fatto parte all’inizio didatti che hanno fondato scuole autonome di terapia familiare, come M. Andolfi e G. Vella. Vi hanno ricevuto la loro formazione iniziale la gran parte dei terapeuti e dei didatti attivi nel campo della terapia familiare a Roma e in molte altre parti d’Italia.

Il Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale ottiene il riconoscimento da parte del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica il 29/9/94, e l’iscrizione allo Schedario Anagrafe Nazionale delle Ricerche  il 14/12/1998 Prot. N. 461/1051.

Centrate in particolare sullo sviluppo di strategie e di programmi di insegnamento e di training, le attività del Centro si sono organizzate dapprima in una unica sede e si sono estese progressivamente. Si svolgono, oggi, in sette sedi autonome dal punto di vista organizzativo e, attraverso di esse, anche a livello di Centri privati e Servizi delle Unità Sanitarie Locali o degli Enti Locali che mettono a disposizione locali, strutture e personale non docente.  Dal punto di vista finanziario, le attività formative del Centro sono affidate direttamente ai didatti liberamente associati per le costituzioni delle sedi o per la stipula dei rapporti di convenzione. Le entrate del Centro sono limitate alle quote associative mentre i proventi delle attività formative vengono percepiti direttamente dai didatti, singoli e associati. Le tariffe sono controllate, tuttavia, dall’Assemblea che ne definisce i limiti. Tocca ai didatti singoli o associati, ugualmente, provvedere alla relazione e alla valutazione in progress dei candidati e degli allievi mentre sono compito del Centro la messa a punto di programmi e l’organizzazione dell’esame finale in cui il candidato è sottoposto al giudizio di didatti con cui non ha lavorato in precedenza.

Il Centro ha avuto fin dall’inizio regolari rapporti di scambio culturale e di ricerca con tutti i più importanti Istituti di Terapia Sistemica americani ed europei: rapporti reciproci di collaborazione sono stati stabiliti in particolare con l’Ackerman Institute di New York, il Mental Research Institute di Palo Alto, la  Child Clinic di Philadelphia, il Family Therapy Institute di Washington, la Società Argentina di Terapia Familiare di Buenos Aires, la Tavistock Clinic di Londra, il Cerfasy di Neuchatel, il CERAS  di Grenoble, il Ceccof di Parigi, l’Institut d’Etudes et des Systèmes Humains di Bruxelles. Attraverso i suoi didatti, inoltre, il Centro ha contribuito alla nascita della Scuola di Terapia Familiare di Barcellona e al gruppo Naven di Bilbao: centri, ambedue, autorevoli e riconosciuti per la formazione dei terapeuti sistemici in Spagna. Contatti di lavoro sono stati stabiliti infine con i terapeuti attivi nei paesi dell’Europa orientale: organizzando in particolare il Centro, d’intesa con l’Ackerman Institute di New York e con la Società Ungherese di Psichiatria, un convegno internazionale con altri mille partecipanti tenuti a Budapest nel luglio 1989.


Articoli correlati:
Storia e organizzazione attuale | Indirizzo culturale di riferimento del modello formativo | Tradizione scientifica di riferimento e contributo originale del centro | Società nazionali e internazionali di appartenenza | Attività culturali del Centro